Home / Visita il Parco / Escursioni / Dondena - Col Fenêtre

Dondena - Col Fenêtre

Dondena - Col Fenêtre

L'itinerario percorre una parte dell'Alta Via 2 che da Dondena raggiunge il vallone dell'Urthier, in Val di Cogne e attraversa pascoli e le praterie alpine caratterizzati da una flora molto ricca e popolati dagli animali tipici dell'alta montagna. Possibilità di percorrere il sentiero utilizzando la guida elettronica vinces, disponibile presso il punto informativo di Chardonney.

Difficoltà: E
Dislivello in salita: 730 m
Tempo di salita: 2h 45'
Luogo di partenza: Dondena
Segnavia: Alta Via 2 

Itinerario:
Parcheggiata l'auto a Dondena, si attraversa il torrente Ayasse e si sale all'omonimo rifugio lungo la strada poderale (20', 2185m). Si prosegue lungo quest' ultima e, lasciato il rifugio alla propria sinistra, si attraversano i pascoli di Dondena caratterizzati da una flora alpina molto ricca che trova su questi depositi di calcescisti un ambiente ideale. Lungo tutto il percorso sono facilmente osservabili le marmotte e diversi altri esemplari di uccelli e mammiferi della fauna alpina: camosci, stambecchi, gracchi, aquile. L'itinerario sale gradatamente fino ad una zona pianeggiante (Pian Enseta, m 2340) dove si incontrano dei segnavia per altri sentieri. Si prosegue lungo lo sterrato fino ad incontrare un altro pianoro (Pian di Lai, m 2530) da cui partono i sentieri per il col Pontonnet e il sentiero 7b per il col Fenêtre. Si continua per un breve tratto sulla strada poderale, si imbocca un sentiero lastricato e dopo essere tornati sulla sterrata si arriva in breve tempo al Lago Miserin. ( m 2588), sulle cui sponde sorgono un rifugio e il santuario della Madonna dellle nevi. Da qui si attraversa il ponte sul torrente Ayasse e si prosegue in direzione ovest (paline verticali). Il sentiero prende quota gradatamente, passa sotto le pendici del Bec Cotasse, attraversa una zona di pietraia con paravalanghe e poi diventa più ripido fino ad arrivare al colle. Da qui si può ammirare uno splendido panorama dominato dal massiccio del Gran Paradiso, dalla Grivola e dalla Tersiva. Al colle è presente una casermetta militare che sarà oggetto di un progetto di riqualificazione da parte dell'ente Parco. E stato inoltre installato un pannello illustrativo del parco (porte d'entrée).

Per ridurre al minimo il disturbo alla fauna si raccomanda di non uscire dai sentieri segnalati e tenere i cani al guinzaglio.